Pedersoli Pedersoli
Black powder 10 anni di collezione
1805-2005 - Il Regno d’Italia e l’Ordine della Corona di Ferro

An XIII Commemorativa

…Dio me l'ha data, guai a chi la toccherà

Caro Collezionista, continuando il percorso del progetto decennale che prevede la presentazione di alcune serie limitate dedicate a un particolare evento o un importante personaggio, la Davide Pedersoli propone per l'anno 2005 una versione speciale della pistola della cavalleria napoleonica Modello An XIII.
Con questo secondo appuntamento commemorativo si è voluto ricordare l'incoronazione di Napoleone quale re d'Italia, cerimonia avvenuta il 26 maggio 1805 nel duomo di Milano e durante la quale il sovrano, riferendosi alla corona ferrea che stava ponendosi sul capo, recitò la famosa frase Dio me l'ha data, guai a chi la toccherà. 
L'incoronazione e il nuovo Regno rappresentarono l'atto finale di una storia iniziata con la prima Campagna d'Italia, in cui Napoleone, nel piano dell'offensiva contro l'Austria, riorganizzò nel 1796 i territori conquistati istituendo le Repubbliche Transpadana e Cispadana, unificate l'anno dopo in Repubblica Cisalpina, a sua volta divenuta Repubblica Italiana all'inizio del 1802.
Anche nel 2005, pertanto, la Davide Pedersoli vuole celebrare un evento della storia napoleonica con una serie limitata della pistola Modello An XIII, data che, secondo il calendario repubblicano francese (23 settembre 1804 - 22 settembre 1805), ci riconduce ancora a due secoli fa.
I cinquecento esemplari della pistola An XIII commemorativa presentata dalla Davide Pedersoli saranno destinati ai collezionisti francesi, italiani e tedeschi. 
L'arma viene presentata in un cofanetto in legno con il coperchio di vetro attraverso il quale spicca, nel colore verde Italia del rivestimento interno, la linea grintosa ed essenziale della pistola alloggiata in un alveolo sagomato. Sull'acciarino è incisa la scritta della Manifattura Reale di Brescia, riferimento molto importante per ricordare la fama, allora come oggi, dell'antica tradizione armiera bresciana. Quegli anni, in particolare, segnarono l'adeguamento della produzione ai più moderni modelli europei che, a loro volta, poterono avvalersi del sapiente intervento dei maestri armaioli del Dipartimento del Mella, già noto al nuovo regnante per essere stato uno dei più industrializzati durante la Repubblica Cisalpina.
Sul lato sinistro del calcio è impresso il cartiglio circolare di accettazione di arma finita e sull'impugnatura è incassato un medaglione che reca in rilievo lo stemma dell'Ordine della Corona di Ferro, istituito il 5 giugno 1805 con la promulgazione del terzo Statuto Costituzionale; lo stesso disegno, contornato dalla frase pronunciata da Napoleone, è serigrafato sul vetro del cofanetto. Ogni esemplare è accompagnato dal proprio Certificato di Autenticità e da una ceramica con l'immagine del giovane Napoleone.
I collezionisti che hanno acquisito il modello commemorativo 2004, la pistola Modello An IX "Dedicata all'Imperatore", avranno il diritto di prelazione nel contrassegnare con lo stesso numero di serie il modello 2005 dedicato al Regno d'Italia.
Informatevi urgentemente sui numeri ancora disponibili.

C.946 - An XIII Commemorativa


Galleria fotografica e Video