Pedersoli Pedersoli
Black powder Fucili

Springfield Trapdoor

Al termine della Guerra Civile (1865), il dipartimento della guerra dovette sostituire gli eccellenti moschetti ad avancarica con armi a cartuccia metallica. Tra il 1865 e il 1866 apparve la prima trasformazione di uno Springfield ad avancarica, realizzata da Allin e nel 1868 nacque il primo “Rifle Trapdoor”, ulteriormente modificato nel 1870; tre anni dopo un nuovo fucile in calibro .45-70 diede la risposta a tutte le esigenze.
Nei vent’anni che seguirono furono prodotte cospicue quantità dello Springfield Trapdoor, fra le quali numerose versioni a canna liscia, per cadetti, per il tiro di precisione e circa cinquecento destinate agli Ufficiali.
Lo Springfield Trapdoor tipica arma dei soldati americani, incluso il Generale Custer, era in dotazione alle truppe anche durante la guerra ispano-americana (1898-1899).

La Davide Pedersoli ha il piacere di riproporre i tre modelli più significativi: il fucile da Fanteria (S.905), la carabina da Cavalleria (S.900) e il fucile da Ufficiale (S.910), dotato di stecher, e completato da tacca di mira (USA 473) e diottra regolabile in verticale ed orizzontale. Tutti i modelli sono perfettamente fedeli agli originali e rappresentano un intreccio di tradizione armiera, arte e alta tecnologia.